File DBF (che cos’è e come aprirne uno)

Un file con estensione .DBF è molto probabilmente un file di database utilizzato dal sistema di gestione dei dati dBASE. I dati vengono archiviati nel file in una matrice con più record e campi.

Poiché la struttura dei file è piuttosto semplice e il formato è stato utilizzato all'inizio quando sono nati i programmi di database, è stato considerato un formato standard per i dati strutturati.

ArcInfo di Esri memorizza anche i dati in file che terminano con .DBF, ma è invece chiamato formato dell'attributo shapefile. Questi file utilizzano il formato dBASE per memorizzare gli attributi per le forme.

I file di tabella di FoxPro creati da Microsoft Visual FoxPro utilizzano anche file con questa estensione.

File DBF.


Come aprire i file DBF

dBASE è il programma principale utilizzato per aprire i file DBF. Tuttavia, il formato del file è supportato anche in altri database e applicazioni relative al database, come Microsoft Access ed Excel, Quattro Pro (una parte di Corel WordPerfect Office), OpenOffice Calc, LibreOffice Calc, HiBase Group DBF Viewer, Astersoft DBF Manager, DBF Viewer Plus, DBFView e Alpha Software Alpha Anywhere.

È necessario salvare i file di database di Microsoft Works nel formato dBASE se si desidera aprirli in Microsoft Excel.

GTK DBF Editor è un apri DBF gratuito per macOS e Linux, ma funzionano anche NeoOffice (per Mac), multisoft FlagShip (Linux) e OpenOffice.

La modalità Xbase può essere usata con Emacs per leggere i file xBase.

ArcInfo da ArcGIS utilizza i file DBF nel formato di file degli attributi del file di forma.

Il software Microsoft Visual FoxPro interrotto è un altro modo per aprire questi file.


Come convertire un file DBF

Molto probabilmente anche la maggior parte del software dall'alto che può aprire o modificare il file DBF può convertirlo. Ad esempio, Excel può salvarne uno in qualsiasi formato supportato da quel programma, come CSV, XLSX, XLS, PDF, ecc.

La stessa azienda che rilascia DBF Viewer, menzionata sopra, ha anche DBF Converter, che converte il file in CSV, formati Excel come XLSX e XLS, testo normale, SQL, HTM, PRG, XML, RTF, SDF e TSV.

DBF Converter può esportare solo 50 voci nella versione di prova gratuita. Puoi eseguire l'aggiornamento a un'edizione a pagamento se devi esportare di più.

dbfUtilities esporta DBF nei formati JSON, CSV, XML ed Excel. Funziona tramite lo strumento dbfExport incluso nella suite dbfUtilities.

Puoi convertire questo file online utilizzando DBFconv.com, che supporta l'esportazione in CSV, TXT e HTML.


Non riesci ancora ad aprire il file?

Se il tuo file non si apre con i suggerimenti di cui sopra, ricontrolla l'estensione del file per assicurarti che sia effettivamente letto come DBF. Alcuni formati di file utilizzano un'estensione che è scritta in modo molto simile ad altri anche quando i formati non sono completamente correlati.

Un esempio è DBX. Potrebbero essere file della cartella di posta elettronica di Outlook Express o file di estensione del database di AutoCAD, ma in entrambi i casi non possono essere aperti con gli stessi strumenti sopra menzionati. Se il tuo file non si apre con quei programmi di database, assicurati di non avere effettivamente a che fare con un file DBX.

Se quello che hai è davvero un file DBK, potrebbe essere nel formato di file Sony Ericsson Mobile Phone Backup. Probabilmente può aprirsi con uno strumento come 7-Zip, ma non funzionerà con le applicazioni di database sopra.

Altri esempi di estensioni di file che potresti facilmente confondere per questo includono DB, PDB e MDE.


Ulteriori informazioni su dBASE

I file DBF vengono spesso visualizzati con file di testo che utilizzano l'estensione file .DBT o .FPT. Il loro scopo è descrivere il database con promemoria o note, in testo grezzo che sia facile da leggere.

I file NDX sono file Indice singolo che memorizzano le informazioni sui campi e come deve essere strutturato il database; può contenere un indice. I file MDX sono file di indice multiplo che possono contenere fino a 48 indici.

Tutti i dettagli sull'intestazione del formato del file possono essere trovati sul sito web di dBASE.

Il rilascio di dBASE nel 1980 ha reso il suo sviluppatore, Ashton-Tate, uno dei maggiori editori di software aziendale sul mercato. Inizialmente funzionava solo sul sistema operativo del microcomputer CP / M, ma fu presto trasferito su DOS, UNIX e VMS.

Più tardi quel decennio, altre società iniziarono a rilasciare le proprie versioni di dBASE, inclusi FoxPro e Clipper. Ciò ha indotto il rilascio di dBASE IV, che è arrivato nello stesso periodo di SQL (Structured Query Language) e l'uso crescente di Microsoft Windows.

All'inizio degli anni '1990, con i prodotti xBase ancora abbastanza popolari da essere leader nelle applicazioni aziendali, le prime tre aziende, Ashton-Tate, Fox Software e Nantucket, furono acquistate rispettivamente da Borland, Microsoft e Computer Associates.


Lascia un commento