Rf

La radiofrequenza (RF, rf o rf) è una rappresentazione della velocità di oscillazione dello spettro elettromagnetico misurata in hertz (Hz). Un hertz equivale a un ciclo al secondo e la maggior parte delle frequenze radio viene misurata in centinaia, migliaia, milioni o miliardi di cicli al secondo. Le frequenze radio sono in grado di trasportare dati su campi elettromagnetici tramite antenne e trasmettitori specializzati.

A parte i ricevitori radio, molti tipi di tecnologie si basano sulla propagazione del campo RF per trasmettere e ricevere dati. Questi includono telefoni cellulari, telecomandi, forni a microonde, computer, dispositivi per la casa intelligente, satelliti e ricetrasmettitori, tra gli altri. Anche Bluetooth e LAN senza fili (WLAN) funzionano utilizzando frequenze radio.


Gamma RF

Lo spettro delle radiofrequenze ricevette una struttura di denominazione formale dall'Unione internazionale delle telecomunicazioni (ITU) nel 1800. Il linguaggio che designa ogni banda nello spettro è molto specifico e dovrebbe essere usato con attenzione. Lo spettro RF è il seguente:

  • Frequenza tremendamente bassa (TLF): <3Hz
  • Frequenza estremamente bassa (ELF): 3-30 Hz
  • Super bassa frequenza (SLF): 30-300 Hz
  • Frequenza ultra bassa (ULF): 300-3000 Hz (3 kHz)
  • Frequenza molto bassa (VLF): 3-30 kHz
  • Bassa frequenza (LF): 30-300 kHz
  • Media frequenza (MF): 300-3000 kHz (3 MHz)
  • Alta frequenza (HF): 3-30 MHz
  • Frequenza molto alta (VHF): 30-300 MHz
  • Frequenza ultraelevata (UHF): 300-3000 MHz (3 GHz)
  • Super alta frequenza (SHF): 3-30 GHz
  • Frequenza estremamente alta (EHF): 30-300 GHz
  • Frequenza tremendamente alta (THF): 300-3000 GHz (3 THz)

Come indicato nell'elenco sopra, un kilohertz (kHz) è uguale a 1,000 hertz (Hz), un megahertz (MHz) è uguale a 1,000 kilohertz, un gigahertz (GHz) è uguale a 1,000 megahertz e un terahertz (THz) è pari a 1,000 gigahertz.

In che modo le frequenze radio influenzano il corpo umano?

Si ritiene che le frequenze radio più elevate abbiano effetti cancerogeni sul corpo umano dopo ripetuti periodi di esposizione prolungati. La maggior parte delle organizzazioni di ricerca ha riferito che non ci sono prove sufficienti per stabilire una relazione causale tra le radiofrequenze e il cancro o che esiste la possibilità che le radiazioni a radiofrequenza abbiano effetti cancerogeni. Tuttavia, questo è un campo in corso di ricerca biomedica.


Lascia un commento