Passaggio all’e-fattura al governo federale

Dalla fine di novembre, i fornitori del governo federale devono emettere fatture in un formato elettronico strutturato. Ci sono alcune cose da tenere a mente quando si parla di fatturazione elettronica. La fatturazione senza carta è ancora lontana dall'essere comune in tutte le aziende.

Dal 27 novembre 2020, i fornitori del governo federale saranno obbligati ad emettere fatture in forma elettronica per i contratti pubblici. Una fattura elettronica presenta il contenuto della fattura in un set di dati XML strutturato e leggibile dalla macchina, invece che su carta o in un file immagine come un PDF.

Questo assicura che le informazioni emesse in questa forma dalla parte fatturante possano essere trasmesse e ricevute elettronicamente, così come elaborate e pagate senza discontinuità di media e in modo automatizzato. Quando la legge entrerà in vigore, le aziende potranno richiedere alle autorità federali solo costi superiori a 1.000 euro per servizi o prodotti digitali. Le fatture in altri formati possono essere rifiutate.

L'introduzione della fatturazione elettronica deriva da una direttiva UE che mira a rafforzare il commercio transfrontaliero del mercato unico europeo. Ci si aspetta che il regolamento abbia un notevole effetto di stimolo sull'intera economia e che in futuro le aziende si affidino sempre di più alle fatture elettroniche anche tra di loro.

Meno errori

Verbreitung der E-Rechnung in den einzelnen Branchen in Deutschland

Secondo Bitkom, gran parte dell'economia ha già riconosciuto l'importanza della fatturazione elettronica: Così, l'81% delle aziende gli attribuisce una grande o grandissima importanza. L'associazione aveva intervistato più di mille aziende associate sull'argomento. "È ottimistico che le aziende stiano affrontando il tema della fatturazione elettronica. Tuttavia, osserviamo che di gran lunga non tutte le fatture sono emesse o ricevute secondo il formato strutturato specificato", spiega Nils Britze, Head of Digital Business Processes alla Bitkom. Attualmente, il 30% delle aziende invia fatture elettroniche. "I processi di fatturazione automatizzati evitano gli errori e garantiscono una maggiore efficienza", sottolinea Britze. "Tutte le aziende dovrebbero ora affrontare il tema della fatturazione elettronica". Tuttavia, attualmente un terzo delle imprese emette ancora fatture principalmente o addirittura esclusivamente in forma cartacea.

Formati e piattaforme

Per l'emissione di fatture elettroniche all'amministrazione federale, i commercianti devono utilizzare lo standard "XRechnung" nella versione attualmente valida. Inoltre, qualsiasi altro standard come "ZUGFeRD" dalla versione 2.1.1 nel profilo "XRECHNUNG", può essere utilizzato come file XML puramente strutturato se soddisfa i requisiti della norma europea per la fatturazione elettronica (EN-16931), l'ordinanza federale sulla fattura elettronica (E-RechV) e le condizioni d'uso delle piattaforme federali di ricezione delle fatture.

Esistono attualmente due piattaforme per la trasmissione di fatture elettroniche ai destinatari federali: La piattaforma ZRE (Central Federal Invoice Receipt Platform) per i fornitori dell'amministrazione federale diretta e la piattaforma OZG-RE (Online Invoice Receipt Platform) per i fornitori dell'amministrazione federale indiretta, nonché i Länder di Berlino, Brandeburgo, Meclemburgo-Pomerania occidentale, Sassonia e Turingia.

Per ulteriori informazioni, gli interessati possono visitare il sito web del governo federale sulla fatturazione elettronica.


Lascia un commento