Cos’è l’outsourcing?

Il termine outsourcing indica l'esternalizzazione di un'ampia varietà di processi lavorativi: I singoli compiti vengono trasferiti all'esterno per alleggerire il carico dell'azienda stessa.

In contrasto con le classiche relazioni d'affari, i servizi in outsourcing sono chiaramente delimitati e definiti per contratto sia in termini di contenuto che di tempo. Di conseguenza, non si tratta di una cooperazione commerciale con altre aziende, ma di una commissione di fornitori di servizi esterni. Tutte le condizioni quadro sono definite nella forma del contratto: Questo include, tra le altre cose, una lista concreta delle prestazioni del servizio o del progetto prenotato. Oltre alla rispettiva portata dei servizi, anche la durata e i costi sostenuti sono regolati contrattualmente.

I maggiori vantaggi dell'outsourcing

Una delle ragioni più comuni per l'outsourcing è il potenziale di risparmio finanziario. Per esempio, per un'ampia varietà di processi lavorativi, l'outsourcing è più conveniente che farlo in casa. Molti fornitori di servizi hanno sede in paesi con un costo del lavoro relativamente basso, il che aumenta ulteriormente il vantaggio di costo dell'outsourcing. Inoltre, i clienti beneficiano della specializzazione dei singoli fornitori. Per esempio, ci sono fornitori di servizi specializzati nell'esecuzione di compiti informatici: L'outsourcing permette quindi anche alle aziende più piccole senza un gran numero di reparti specializzati di coprire tutte le aree di business rilevanti. Inoltre, l'outsourcing garantisce la massima flessibilità nel caso di contratti a breve termine.

Possibili problemi con l'outsourcing

Uno degli svantaggi dell'outsourcing è il maggior sforzo di comunicazione: accordi personali e istruzioni precise sono la base per un outsourcing di successo, ma richiedono anche molto tempo. A seconda dell'ubicazione del fornitore di servizi scelto, una possibile differenza di orario si aggiunge alla difficoltà. Inoltre, l'outsourcing può comportare un rischio per la sicurezza: Quando le applicazioni IT sono esternalizzate, per esempio, i dati sensibili dei clienti e le informazioni confidenziali sono trasferiti a terzi. Le lacune di sicurezza o le pratiche commerciali dubbie da parte del fornitore di servizi selezionato possono quindi portare ad un uso improprio dei dati. Inoltre, l'outsourcing va di pari passo con una dipendenza permanente dalle prestazioni e dalla disponibilità del fornitore contrattato.


Lascia un commento